giovedì, febbraio 08, 2007

PASTICCIONI, DATE UNA MANO AD ALESSANDRO, DIO VE NE RENDERA' MERITO.

Alessandro di Pontedera (Pisa), uomo dalle mille risorse, attento ricercatore sociale e magnifico single sta raccogliendo materiale fotografico e video all over the world per un'opera enciclopedica che mostri le più belle scritte murali del nostro tempo.

Io dò immantinente una mano iniziando con queste immagini straodinarie. Se cliccate sull'immagine andate direttamente al sito del pasticcione di turno.








Il culto della personalità che Chicca o chi per lei nutre in manieta quasi perversa...

Inoltre aggiungo due immagini tratte dal sito di El Blogger’s che dedica una intera sezione ai graffiti del movimento del 77. Andiamo ad osservarne la forma ed i colori:




Qui il tema, ricorrente spesso in quel periodo, è la negazione dell'automazione come negazione dell'alienazione





Stupenda la composizione cromatica e la forma del graffito su questa saracinesca blu: un sogno ad occhi aperti. La A capovolta indica la rivoluzione che entra nella rappresentazione grafica stessa.
Continuando sulla traccia del movimento del 77 non possiamo certo dimenticare Bologna: il sito del comune mette in mostra in questa pagina alcuni graffiti murali "storici" con la relativa trascrizione.
In attesa di vostre segnalazioni e restando sempre al topos dei graffiti "politicamente scorretti", beccatevi questo interessante link, a cura del Political Graffiti Forum.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Grazie Robi, un giorno Dio ti renderà merito di quanto fai... eheheh

Tra non molto dovrebbe essere online il sito www.sprayartconvention.it che spiega anche come funziona tutto il discorso di writing e scritte sui muri. Tenetevi online...

Ale

Anonimo ha detto...

Dice cha al punto di ritrovo degli autobus per i turisti che vogliono visitare la muraglia cinese, su un pezzo di muraglia ci sia una scritta a caratteri cubitali:
PISA MERDA
Purtroppo non ne' ho la foto, ma se c'avete qulche amico che va in cina chiedeglielo.
Emiliano

socioweb ha detto...

Ohh, quest'ultimo intervento è maligno davvero! Sembrerebbe fatto da qualche livornese in incognito...